La mia foto
PESCARA Centrale, Italy


E COME POTEVA NON ESSERE ALTRIMENTI?
FIN DA BAMBINO AFFASCINATO, APPASSIONATO, MALATO D'IMMERSIONI, CHE CON AUTORESPIRATORI PRATICO DAL 1981, E FREQUENTATORE DELLA MONTAGNA, SPESSO SOTTO I SUOI OCCHI ARMEGGIO NEI PREPARATIVI CON BOMBOLE, PINNE, MASCHERE, EROGATORI, CORDE, ZAINI, SCI, RAMPONI E PICCOZZE.
LA SUA MENTE FRESCA, LIMPIDA E DIRETTA E' COSI' CHE MI VEDE.
QUI RACCONTO CON FOTO, VIDEO E PAROLE DI TUFFI ED ASCENSIONI.

mercoledì 14 ottobre 2015

--immersioni: "LA TARTARUGA"



Per forza di cose ogni immersione è limitata nel tempo dalla scorta della "miscela gassosa" stivata nelle bombole che il sommozzatore porta dietro le spalle.
Se si considera il tempo che si impiega per effettuare un qualsiasi viaggio, quella parentesi di minuti o ore del subacqueo immerso, risulta essere davvero un'inezia.
Anche però in quell'inezia temporale che trascorro immerso in solitaria sotto e dentro il Lago di Castelgandolfo, mi fa vivere le stesse sensazioni intense dello spostamento fisico e mentale come se stessi effettuando un lunghissimo viaggio.


Nessun commento:

Posta un commento

Ben lieto della tua visita, grazie. Se hai voglia di lasciare un'opinione puoi farlo qui. Ciao