La mia foto
PESCARA Centrale, Italy


E COME POTEVA NON ESSERE ALTRIMENTI?
FIN DA BAMBINO AFFASCINATO, APPASSIONATO, MALATO D'IMMERSIONI, CHE CON AUTORESPIRATORI PRATICO DAL 1981, E FREQUENTATORE DELLA MONTAGNA, SPESSO SOTTO I SUOI OCCHI ARMEGGIO NEI PREPARATIVI CON BOMBOLE, PINNE, MASCHERE, EROGATORI, CORDE, ZAINI, SCI, RAMPONI E PICCOZZE.
LA SUA MENTE FRESCA, LIMPIDA E DIRETTA E' COSI' CHE MI VEDE.
QUI RACCONTO CON FOTO, VIDEO E PAROLE DI TUFFI ED ASCENSIONI.

giovedì 17 novembre 2016

--immersioni: "NOTTURNA A GOTA SEGHIR"


Il modo migliore per "viaggiare" nel Mar Rosso sotto le onde, in questo caso quello egiziano, è mollare gli ormeggi !
Mollare gli ormeggi nel vero senso della parola: navigando, girovagando e vivendo per un'intera settimana su di una barca attrezzata per subacquei per le varie e numerose scogliere coralline (reef) i cui limiti superiori sono appena affioranti, con lo scopo di esplorarle in immersione.
In quei paraggi i motivi di interresse per un sommozzatore appassionato, a dir poco sono molteplici ed ubriacanti per forme, colori, dimensioni e quantità!
Le protagoniste indiscusse di questa immersione notturna nella scogliera corallina di GOTA SEGHIR, sono state le numerose "stelle canestro" incontrate, che distendevano le loro sottilissime braccia pluritentacolate alla ricerca di sostanze nutritive.
Essendo fotosensibili, non appena venivano da noi illuminate, immediatamente iniziavano a chiudersi su se stesse diventando come palle di fili aggrovigliati.

2 commenti:

  1. Grande Giacinto....felice di essere stato compagno di avventure in questo bel viaggio nel Mar Rosso.
    Titto

    RispondiElimina
  2. Vai Titto, super immersioni e bella compagnia, alle prossime !

    RispondiElimina

Ben lieto della tua visita, grazie. Se hai voglia di lasciare un'opinione puoi farlo qui. Ciao