La mia foto
PESCARA Centrale, Italy


E COME POTEVA NON ESSERE ALTRIMENTI?
FIN DA BAMBINO AFFASCINATO, APPASSIONATO, MALATO D'IMMERSIONI, CHE CON AUTORESPIRATORI PRATICO DAL 1981, E FREQUENTATORE DELLA MONTAGNA, SPESSO SOTTO I SUOI OCCHI ARMEGGIO NEI PREPARATIVI CON BOMBOLE, PINNE, MASCHERE, EROGATORI, CORDE, ZAINI, SCI, RAMPONI E PICCOZZE.
LA SUA MENTE FRESCA, LIMPIDA E DIRETTA E' COSI' CHE MI VEDE.
QUI RACCONTO CON FOTO, VIDEO E PAROLE DI TUFFI ED ASCENSIONI.

domenica 15 gennaio 2017

--immersioni: "UN VIAGGIO"


Partito al buio e freddo di Pescara, ed attraversando l'Appennino Abruzzese, raggiungo i bui fondali del Lago di Castelgandolfo che mi attendono alla massima quota raggiunta, 79 metri, con la severa temperatura di 9°C, ulteriormente "incrudita" dal fatto di aver respirato sul fondo una miscela "trimix".
Come ogni volta è stato un "viaggio impegnativo da tutti i punti di vista ed in ogni sua fase.
Come ogni volta, nonostante i "normali" vari disagi patiti in ogni viaggio del genere, alla fine non devo pormi la domanda se il gioco vale la candela: non nutro dubbi al riguardo.
Dopo tanta "notte" osservata, nella tratta di rientro in riva all'Adriatico i miei occhi divagavano posandosi sui monti d'Abruzzo ammantati di coltri bianche, ma anche loro fredde.

Nessun commento:

Posta un commento

Ben lieto della tua visita, grazie. Se hai voglia di lasciare un'opinione puoi farlo qui. Ciao