La mia foto
PESCARA Centrale, Italy


E COME POTEVA NON ESSERE ALTRIMENTI?
FIN DA BAMBINO AFFASCINATO, APPASSIONATO, MALATO D'IMMERSIONI, CHE CON AUTORESPIRATORI PRATICO DAL 1981, E FREQUENTATORE DELLA MONTAGNA, SPESSO SOTTO I SUOI OCCHI ARMEGGIO NEI PREPARATIVI CON BOMBOLE, PINNE, MASCHERE, EROGATORI, CORDE, ZAINI, SCI, RAMPONI E PICCOZZE.
LA SUA MENTE FRESCA, LIMPIDA E DIRETTA E' COSI' CHE MI VEDE.
QUI RACCONTO CON FOTO, VIDEO E PAROLE DI TUFFI ED ASCENSIONI.

lunedì 19 dicembre 2016

^^montagna: "ASSAGGIO D'INVERNO"


In quest'inverno fin'ora avaro di precipitazioni bianche, perlomeno sull'Appennino Abruzzese, il 17 dicembre avevamo programmato un bel giro lungo sulla Majella.
Se non che una spolverata di neve tanto attesa, ahi noi non rimossa dagli spazzaneve, paradossalmente ha fatto inciampare le nostre belle intenzioni.
Salendo con l'auto, anche se attrezzata con gomme termiche, da Scafa(PE) verso Passo Lanciano, sulla provinciale abbiamo trovato il primo intoppo: la neve fresca non pulita alle 7.00 del mattino ci ha costretto a montare le catene da neve, con conseguente naturale ritardo sulla tabella di marcia.
Con questa premessa eravamo ben consapevoli di quello che ci avrrebbe atteso più in alto.
E come volevasi dimostrare, subito dopo il piazzale dell'albergo MammaRosa, l'ultimo tratto da percorrere per giungere al Rifugio Pomilio era ricoperto di uno strato di una ventina di centimetri, più o meno, di neve fresca non rimossa dagli appositi mezzi.
Siamo alle solite: in Abruzzo le strade di montagna che raggiungono posti frequentati da turisti, spesso non sono spazzate per tempo ... sich.
Arrivati a quel punto, per le cause di cui sopra sulle quali la nostra voglia e passione di montagna poco potevano, fattosi tardi siamo stati costretti a fare una corposa tara ai progetti che avevamo in mente.
Nonostante ciò, comunque, come sempre ne è valsa la pena!

Nessun commento:

Posta un commento

Ben lieto della tua visita, grazie. Se hai voglia di lasciare un'opinione puoi farlo qui. Ciao